sandro.sacchetti@dada.it
® Tutte le immagini sono utilizzabili esclusivamente a scopo didattico, previa intesa con l'autore.

"A quarant'anni ho cominciato a comprendere le mie sensazioni, a sapere cosa stavo guardando, ma soltanto vagamente. A cinquant'anni ho formulato l'idea di unità, ma senza essere capace di rappresentarla. Adesso, a sessanta, comincio a capire come rappresentarla." Camille Pissarro 1890.

martedì 21 maggio 2013

Cervi nel bosco delle fate

 Sto lavorando da qualche tempo ad un nuovo acrilico dedicato all'incontro autunnale avuto con un ambiente magico alle pendici dell'Appennino pistoiese. Un luogo conservatosi in ottima salute grazie alla Dynamo Camp, ricco di fauna e flora pregiate, dove spiccano per varietà e quantità un numero infinito di funghi...ho avuto la fortuna di partecipare ad un campo di inanellamento organizzato del Cot e quindi mi è stato possibile accedere alla riserva, come spesso accade posti come questi sono conservati proprio solo per la scarsa presenza umana.
Sto lavorando su alcune foto, ma più di quelle cerco di attingere all memoria di luci colori e silenzi che ho respirato in quei giorni. Disegnato dal vivo (DDV)...in differita....

Era autunno e la luce nel sottobosco filtrava attraverso le fronte di abeti e pini in modo diffuso, solo a tratti il sole batteva diretto al suolo, dove gli alberi si diradavano...di giorno i cervi si riparavano fra le fronde.

Questo rappresenta un terzo punto di arrivo del quadro, ma la luce ancora deve filtrare ad esaltare la silhouette del cervo sullo sfondo.
...Still in progress...





 Quarta tappa per definire meglio le luci con leggere velature sparse, il quadro si può considerare finalmente terminato..

Nessun commento:

Posta un commento